26 C
Roma

Non solo Roma – Puntata di Lunedì 8 Luglio 2024

Non solo Roma con Elisa Mariani – Puntata di Lunedì 8 Luglio 2024

Blitz di “Bruciamo tutto” alla sede Rai: “Femminicidi narrati sui media in maniera imbarazzante”

Ospite in collegamento: Yuvi, attivista di “Bruciamo tutto”

I femminicidi sono narrati in maniera inadeguata: parola delle attiviste di “Bruciamo tutto” che, il 4 luglio scorso, hanno gettato vernice rossa sulle vetrate dell’ingresso e sullo storico cavallo all’entrata della sede Rai di viale Mazzini.

Sono state lasciate anche bambole in ricordo delle vittime di femminicidio sotto la statua dell’iconico Cavallo, appunto macchiato di rosso: le attiviste hanno ricordato i femminicidi e “il problema della cattiva informazione“. Vernice rosso “sangue” anche sul pavimento d’ingresso. Le attiviste, cinque in totale, sono state fermate e portate via dalle forze dell’ordine.

“Sui fogli – spiegano dal movimento – sono sottolineate di rosso e barrate le parti dell’articolo che rinforzano la vittimizzazione del carnefice“. “Ogni volta che c’è un femminicidio il giornale accompagna le tragedie con frasi imbarazzanti, razziste, misogine e che tendono quasi a giustificare o addirittura a far passare come vittima il carnefice.

La morte di queste persone va onorata e noi vogliamo che le loro vere storie vengano raccontate”, spiega il collettivo che neanche una settimana fa aveva sparso vernice rossa sulla scalinata di Trinità dei Monti. Il successivo 28 giugno avevano invece bloccato il traffico su corso Vittorio Emanuele II. 

Vedi anche: “Bruciamo tutto”, le femministe 2.0

“Dobbiamo iniziare a cambiare la cultura che domina la nostra società; – ha spiegato Yuvi, una delle attiviste – finché si continuerà a non capire che è un problema sociale che riguarda tutti, nulla potrà cambiare.

Continuiamo a sentire frasi come non tutti gli uomini sono così, invece bisogna cominciare a considerare il problema come collettivo. È il patriarcato il problema di questa società, l’uomo che ancora continua a considerare la donna un oggetto di sua proprietà”.

“ArenAniene – Il cinema che cura il territorio”, arriva la 7° edizione

Ospite in collegamento: Giulio Gargia, direzione generale di “ArenAniene”

Giovedì 18 luglio, al Parco del Ponte Nomentano altezza via Nomentana 416, torna la
rassegna ArenAniene, con il sottotitolo “Il cinema che cura il territorio”.

La 7ª edizione della manifestazione, rassegna di film e iniziative culturali e ambientali, è organizzata dalla cooperativa Tam Tam con la direzione artistica e dell’allestimento di Patrizia Di Terlizzi e quella organizzativa di Giulio Gargia, con il patrocinio del Municipio 3 e la collaborazione del Centro Diurno di via Monte Tomatico della ASL RM1.

La rassegna – che durerà fino al 18 agosto – conferma la sua formula riassunta nello slogan
“Ogni sera un film che ha vinto un premio”, che ha segnato il suo successo nelle precedenti
stagioni.

ArenAniene in questi anni ha unito alle tradizionali caratteristiche del ritrovo serale estivo
la ricerca della qualità del prodotto cinematografico. Nel programma che presentiamo in
allegato infatti sono stati rappresentati i maggiori festival e premi di tutto il mondo.

Un
pezzetto di Venezia, Cannes, Berlino, Torino, Los Angeles, Taormina approderà perciò sulle
rive dell’Aniene grazie alla selezione di film premiati in questi Festival. Per 5 sere alla
settimana, infatti, saranno proposte opere provenienti da queste prestigiose rassegne.

Una volta alla settimana, invece, wild card della direzione artistica per un lavoro ritenuto
particolarmente meritevole. Inoltre novità di quest’anno, 1 film in anteprima Stella è
innamorata di Sylvie Verheide e due film in uscita in contemporanea con le sale Amici
per caso di Max Nardari e Stolen moments di Stefano Landini.

Altra novità, il 26 luglio una serata interamente dedicata alla musica dei cantautori romani a cura di Roma Cantautori.
Si comincia, giovedì 18 luglio alle 20 con una performance musicale di Daniele Savelli,
con le cover di Rino Gaetano. Alle 21:15 seguirà la proiezione di C’è ancora domani, il
pluripremiato film di Paola Cortellesi.

Doppia tragedia a Focene: morti due sub di 55 e 57 anni

Ospite in collegamento Silvia Tocci, direttrice di “Ostia Tv”

Doppia tragedia in mare a Focene, località del comune di Fiumicino, dove nella mattinata di oggi, domenica 7 luglio, sono morti annegati due sub di 55 e 57 anni in circostanze similari, come fa sapere la Capitaneria di porto.

Oggi le condizioni del mare non si presentavano particolarmente favorevoli alla balneazione e alle connesse attività sportive, poiché c’era corrente forte, che però spingeva verso terra, particolare questo che ha favorito il recupero dei corpi, e onde alte oltre un metro e mezzo.

Il primo drammatico incidente si è verificato intorno alle 10 di questa mattina nei pressi del Lido del Carabiniere quando un bagnino, che stava seguendo i movimenti di una boa di segnalamento dell’immersione, notando che era ferma da troppo tempo, ha preso il pattino recandosi sul punto segnalato e recuperando il corpo del sub, purtroppo già privo di vita.

L’assistente bagnante ha poi allertato la Guardia Costiera e il 118, intervenuto con automedica e ambulanza, ma tutti i soccorsi e le manovre per rianimare il 55enne si sono rivelate vane. L’uomo è stato probabilmente colpito da un malore fatale che non gli ha lasciato scampo.

Il secondo dramma si è consumato poco dopo le 13.30 all’altezza dello stabilimento Alta Marea dove un 57enne, uscito in mare nelle prime ore del mattino, privo della boa di segnalazione, con inevitabili difficoltà di individuazione, è stato ritrovato esanime dalla Guardia costiera.

A segnalare la scomparsa del sub erano stati i familiari, preoccupati per il suo mancato rientro. Impegnati nelle ricerche, oltre ai militari, il nucleo sommozzatori e un elicottero dei vigili del fuoco. Il corpo privo di vita è stato riconosciuto dai familiari presenti. Si presume anche in questo caso che la morte sia stata provocata da un malore.

Le salme sono state trasferite in ospedale a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Goletta Verde, giunta alla 38esima edizione, arriva nel Lazio dal 9 all’11 luglio: tappa a Ostia mercoledì 10

Prosegue il viaggio di Goletta Verde lungo le coste della Penisola. Dopo le prime tre tappe in Liguria, Toscana e Sardegna, la storica campagna di Legambiente sarà nel Lazio dal 9 all’11 luglio, ormeggiando nei porti di Civitavecchia, Roma (Porto di Ostia) e Gaeta. Tra i temi trattati nelle tappe: la transizione energetica dal fossile alle rinnovabili, la tutela del mare e della biodiversità, la lotta alla crisi climatica e contrasto alle illegalità.

La Goletta Verde arriverà martedì 9 luglio a Civitavecchia, dove si svolgerà l’incontro “Transizione ecologica: dal carbone al vento, quale futuro per Civitavecchia” a bordo dell’imbarcazione. 

Mercoledì 10 luglio tappa a Roma, nel Porto di Ostia, dove saranno presentati alle ore 10.00 i risultati dei monitoraggi nelle acque del LazioGiovedì 11 luglio sulla Goletta Verde a Gaeta (ormeggiata presso Yacht Club Gaeta E.V.S., Lungomare Caboto 93) alle 10.00 si svolgeranno i laboratori didattici “Alla scoperta del mare” e alle 16.30 sempre a bordo ci sarà l’incontro “La salvaguardia del mare: dalla lotta alle Ecomafie alla tutela della biodiversità”.  

“Con la nostra campagna, a bordo di Goletta Verde, torniamo a puntare l’attenzione alla tutela del mare e della costa – dichiara Maria Domenica Boiano direttrice di Legambiente Lazio  in tutte le porzioni della nostra regione. 

Analisi delle acque, report sui reati ambientali, rafforzamento dei progetti per l’eolico off-shore, valorizzazione delle buone pratiche di tutela della biodiversità costiera, sono questi gli elementi protagonisti del passaggio dell’imbarcazione nel Lazio. Vivremo con Goletta, giornate all’insegna di tutela e sviluppo sostenibile del nostro bel litorale, convinti che la transizione ecologica passi indissolubilmente da riqualificazione ecosistemica, green economy e un coraggioso, quanto improcrastinabile, salto definitivo nell’era delle energie rinnovabili”.

Giunta alla 38esima edizione, Goletta Verde ha come partner principali ANEV, CONOU, Novamont e Renexia, e la media partnership de La Nuova Ecologia.

Goletta Verde è una campagna di Legambiente:

In questa edizione 2024, torna il servizio SOS Goletta di Legambiente per segnalare scarichi anomali, chiazze sospette o inquinamento lungo le coste e le spiagge del proprio territorio compilando l’apposito form sulla pagina dedicata.

Baby gang spruzza spray al peperoncino sul bus diretto a Ostia: scoppia il panico

Incubo a bordo di un bus notturno diretto a Ostia dove una banda di ragazzini, armati di sfacciataggine e spray al peperoncino, hanno commesso la bravata di spruzzarlo creando il panico tra i passeggeri.

È successo intorno alle 4 di oggi, domenica 7 luglio, mentre l’autobus Atac si trovava a percorrere via di Decima, nella zona del Torrino.

L’autista è stato costretto a fermare il mezzo mentre i giovanissimi ne hanno approfittato per scendere velocemente facendo perdere le proprie tracce. Sul posto, allertati dal conducente che ha chiamato il 112, sono intervenuti i carabinieri del nucleo radiomobile che hanno raccolto le testimonianze dei presenti avviando le indagini per risalire ai responsabili.

Lotta allo spaccio a Ostia: pusher arrestato dopo un inseguimento da film sul lungomare

Lotta allo spaccio a Ostia: sono due le persone arrestate dalla polizia nei giorni scorsi in due distinti interventi.

Nel primo caso gli agenti del X Distretto Lido di Roma, mentre si trovavano a percorrere il quartiere di Ostia Ponente, hanno notato un’auto con a bordo due ragazzi, di cui uno già noto alle Forze dell’Ordine. Dopo un attento pedinamento, i poliziotti hanno deciso di affiancare la vettura per procedere a un controllo.

Ma i due ragazzi, alla vista della polizia, hanno accelerato repentinamente per eludere il controllo dando vita a un rocambolesco inseguimento. Durante la corsa, il giovane conducente dell’auto è stato costretto ad accostarsi e fermarsi, continuando però la fuga a piedi sul lungomare.  Gli investigatori sono riusciti a bloccare i due e hanno proceduto all’identificazione e successiva perquisizione personale e dell’abitacolo.

Il 20enne, di origine rumena, è stato trovato in possesso di circa 3 grammi di hashish, nascosti sotto il sedile anteriore. Il controllo è stato poi esteso all’abitazione dove gli investigatori hanno scovato 13 panetti della stessa sostanza per un totale complessivo di 1,3 chilinascosti in una busta di plastica sul terrazzo della stanza da letto: il giovane è stato arrestato.

Sono stati sempre i poliziotti del X Distretto Lido di Roma ad arrestare una 46enne italiana.  Dopo un’approfondita indagine, gli agenti hanno notato dei movimenti sospetti nei pressi di un’abitazione di Ostia e durante l’attività di appostamento hanno visto uscire una donna che è salita poi a bordo di un’auto allontanandosi verso il mare. Gli investigatori hanno seguito la donna e hanno notato alcune persone avvicinarsi alla sua auto.

A questo punto sono intervenuti controllando i presenti. La 46enne, visibilmente agitata, è stata trovata in possesso di alcuni grammi di ‘fumo’. La perquisizione è stata poi estesa alla sua abitazione dove sono stati rinvenuti circa 126 grammi della stessa sostanza e materiale utile per il confezionamento delle dosi: è finita così in manette.

L’Autorità Giudiziaria, su richiesta della locale Procura della Repubblica, ha in seguito convalidato gli arresti.

Casal Palocco, grave incidente nella notte in via Cristoforo Colombo: cinque feriti

Grave incidente nella notte in via Cristoforo Colombo, all’incrocio con via di Casal Palocco: ad essere coinvolte una Fiat 500 e una Smart che per cause in corso di accertamento si sarebbero scontrate.

Drammatico il bilancio del sinistro, avvenuto intorno all’1.30 di sabato 6 luglio: a rimanere ferite cinque persone, due delle quali soccorse in codice rosso.

Ad intervenire sul luogo dell’incidente gli agenti del X Gruppo Mare della Polizia locale di Roma Capitale.

Da quanto si apprende a bordo della 500, che stava percorrendo via di Casal Palocco, c’erano un ragazzo di 19 anni, che si trovava alla guida, un giovane di 20 anni e una ragazza di 17 anni. Alla guida della Smart, invece, che percorreva la neo consolare, il conducente di 22 anni e una passeggera. Tutti e cinque sono rimasti feriti e trasportati nei diversi ospedali della Capitale tra cui il Sant’Eugenio, San Camillo e Grassi di Ostia.

Sono in corso gli accertamenti da parte dei caschi bianchi per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente e risalire così alle eventuali responsabilità.

Continua a leggere su radioroma.tv

Leggi Anche

Cattivissimo – Puntata di Mercoledì 17 Luglio 2024

A Cattivissimo oggi diamo dei consigli per i primi appuntamenti amorosi. Ad istruirci è...

Sotto Le Stelle del Cinema Romeno, il festival a Roma

Il cinema romeno è passato da Roma. Tra il 5 e il 7 Luglio...

The Passenger – Puntata di Martedì 16 Luglio 2024

A The Passenger non perdiamo di vista l'attualità internazionale commentando insieme ad Alessandro Fornaciari...

Troppe morti in strada, il presidio dei cittadini: “Serve più sicurezza”

Troppe morti in strada, il presidio dei cittadini per "una città più sicura" Ospite in...

ARTICOLI CORRELATI

Cattivissimo – Puntata di Mercoledì 17 Luglio 2024

A Cattivissimo oggi diamo dei consigli per i primi appuntamenti amorosi. Ad istruirci è...
00:12:20

Sotto Le Stelle del Cinema Romeno, il festival a Roma

Il cinema romeno è passato da Roma. Tra il 5 e il 7 Luglio...

The Passenger – Puntata di Martedì 16 Luglio 2024

A The Passenger non perdiamo di vista l'attualità internazionale commentando insieme ad Alessandro Fornaciari...