26 C
Roma

“Frosinone News” nell’approfondimento settimanale a Non solo Roma

Delitto Mollicone, le ultime novità tra ricostruzioni e dichiarazioni

Ospite in collegamento a Non solo Roma Angela Nicoletti, cronista di “Frosinone News

Delitto Mollicone: “La ricostruzione del cranio in 3D combacia con la porta della caserma. Mottola mente”

“Il maresciallo Franco Mottola mente quando sostiene di aver sfondato lui, con un pugno, la porta dell’alloggio a trattativa privata presente nella caserma dei Carabinieri di Arce. A sostenerlo è il procuratore generale Francesco Piantoni, durante la sua requisitoria dinanzi alla Corte d’Assise d’Appello di Roma. Per Piantoni, infatti, “il 3D del cranio di Serena Mollicone si incastra perfettamente nel 3D della porta. Questa è definita ‘una ottima corrispondenza’. Ancora più esplicita è l’integrazione: combacia tutto perfettamente”.

Ripercorrendo le consulenze tecniche e scientifiche il procuratore generale ha ricostruito le fasi dell’omicidio. “Franco Mottola – ha spiegato il magistrato in aula – ha mentito quando ha detto che aveva sfondato la porta con un pugno. Il segno, infatti, nel caso fosse andato come detto dal carabiniere (per il quale il pg ha chiesto una condanna a 24 anni di carcere) il pugno sarebbe stato ben più piccolo”.

Oltre che per l’ex maresciallo dei carabinieri sarà sollecitata la condanna anche per sua moglie Annamaria (22 anni) e per loro figlio Marco (22 anni). L’assoluzione sarà sollecitata, invece, per gli altri due imputati, i carabinieri Francesco Suprano (unico tra gli imputati presente in aula), per prescrizione, e Vincenzo Quatrale, perché gli indizi non hanno raggiunto la consistenza di prova. La sentenza è prevista per il 12 luglio.

Delitto Mollicone: “La testimonianza di Santino Tuzi non è un sogno, lo dice il corpo di Serena”

Una ricostruzione basata sulla credibilità delle dichiarazioni di Santino Tuzi, il brigadiere dei Carabinieri morto suicida nell’aprile del 2008 dopo aver confessato di aver visto entrare nella caserma dei Carabinieri di Arce, la mattina del 1° giugno del 2001, la diciottenne Serena Mollicone. L’arringa conclusiva degli avvocati Sandro Salera e Anthony Iafrate, difensori di Consuelo Mollicone, sorella della ragazza uccisa, si è concentrata sulla figura del brigadiere.

Continua a leggere ulteriori dettagli qui.

Sora, maxi sequestro per oltre un milione di euro al clan rom

Le ville, le auto e tutti i beni di lusso del clan dei rom confiscati. A meno di due anni dall’operazione “Ultima Corsa”, nella mattinata di ieri, le donne e gli uomini della Polizia di Stato hanno dato esecuzione al provvedimento. Applicata anche la misura della sorveglianza speciale, con obbligo di soggiorno nel comune di residenza nei confronti di 11 soggetti, la maggior parte dei quali “Sinti” di origine “Romani” coinvolti nella maxi operazione della Squadra Mobile della Questura di Frosinone che, nel settembre del 2022, aveva disarticolato il sodalizio criminale che per decenni aveva spadroneggiato in città.

Un altro duro colpo quello inferto al clan dei rom dagli agenti agli ordini del Dirigente Flavio Genovesi“Abbiamo tolto beni legalmente a chi se ne era appropriato togliendoli illegalmente ad altri”, aveva dichiarato il Dott. Genovesi nel corso di una conferenza stampa del novembre 2023 che era stata indetta a seguito dell’esecuzione del provvedimento di sequestro emesso dal Tribunale di Roma.

Un patrimonio milionario quello che i rom hanno accumulato nel corso di decenni di attività delittuose. Spaccio di droga, estorsione e usura gli asset principali sui quali operavano. E, come ricostruito nella lunga e articolata attività d’indagine, gli affari illeciti della “famiglia” erano sotto gli occhi di tutti.

Cassino, “Guerra delle campane”, don Benedetto chiede l’intervento dell’Arpa

La ‘guerra delle campane’ a Cassino. Dopo un apparente primo round vinto da coloro che non gradiscono il suono e dopo la decisione del parroco della chiesa di Sant’Antonio, don Benedetto Minchella, di silenziarle, questa mattina è arrivata la novità: della questione è stata interessata l’Arpa.

A darne notizia è stato lo stesso sacerdote attraverso un post pubblicato sulla pagina social della parrocchia: “Dopo aver silenziato Il Campanile per 24 ore, al fine di comprendere quale scelta migliore compiere, ho telefonato all’ARPA (agenzia regionale protezione ambientale) che mi ha comunicato il testo degli accordi tra lo Stato e la chiesa in merito all’uso del campanile e dunque mi ha attestato che le campane, in funzione delle Celebrazioni, potranno essere sempre suonate e non sottostanno ad alcun vincolo inerente l’inquinamento acustico.

Le uniche modifiche apportate saranno l’eliminazione della campana a distesa che segna mezzogiorno, poiché non è collegata a una celebrazione ma saranno sufficienti i 12 tocchi del campanile. Inoltre è concesso l’uso della musica registrata a livelli moderati e, sempre per amore della pace, ho diminuito il volume dell’Ave Maria che scandisce l’inizio e la fine della giornata. Grazie a tutti per la solidarietà e l’affetto dimostratomi. Don Benedetto”.

Continua a leggere su radioroma.tv

Leggi Anche

Cattivissimo – Puntata di Mercoledì 17 Luglio 2024

A Cattivissimo oggi diamo dei consigli per i primi appuntamenti amorosi. Ad istruirci è...

Sotto Le Stelle del Cinema Romeno, il festival a Roma

Il cinema romeno è passato da Roma. Tra il 5 e il 7 Luglio...

The Passenger – Puntata di Martedì 16 Luglio 2024

A The Passenger non perdiamo di vista l'attualità internazionale commentando insieme ad Alessandro Fornaciari...

Troppe morti in strada, il presidio dei cittadini: “Serve più sicurezza”

Troppe morti in strada, il presidio dei cittadini per "una città più sicura" Ospite in...

ARTICOLI CORRELATI

Cattivissimo – Puntata di Mercoledì 17 Luglio 2024

A Cattivissimo oggi diamo dei consigli per i primi appuntamenti amorosi. Ad istruirci è...
00:12:20

Sotto Le Stelle del Cinema Romeno, il festival a Roma

Il cinema romeno è passato da Roma. Tra il 5 e il 7 Luglio...

The Passenger – Puntata di Martedì 16 Luglio 2024

A The Passenger non perdiamo di vista l'attualità internazionale commentando insieme ad Alessandro Fornaciari...