26 C
Roma

“Frosinone News” nell’approfondimento settimanale a Non solo Roma

Emergenza suicidi in provincia di Frosinone nel completo silenzio delle istituzioni

Ospite in collegamento: Roberta Di Pucchio, condirettore di “Frosinone News

È stato rinvenuto dalla famiglia il corpo ormai esanime del giovane Lorenzo Lazzari, appena 22enne, lo scorso 17 giugno presso la sua abitazione in via del Cuculo, località Intignano di Alatri. Per il ragazzo non c’è stato nulla da fare, ogni tentativo di rianimarlo è risultato vano, i sanitari non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Sgomento in città, la comunità rimane incredula dinanzi ad un’altra notizia così tragica. Lorenzo era molto vicino ad Elisa Stirpe, la ragazza trovata senza vita lo scorso 4 giugno a Veroli, presso la sua abitazione in località Santa Francesca di Veroli: i due si volevano bene, avevano una relazione, gli amici pensano che il ragazzo non abbia retto al dolore immenso, il gesto estremo di Elisa gli avrebbe lacerato il cuore.

Sulle cause del decesso indagano i carabinieri che non escludono nessuna ipotesi, al vaglio anche quella di un gesto estremo ma saranno le indagini a fare luce su questo ennesimo tragico episodio che vede vittima un altro giovane.

Due tentativi di suicidio in poche ore, una ragazzina e un uomo in ospedale

Due tentativi di suicidio in poche ore in provincia di Frosinone. A Settefrati una ragazzina di appena 15 anni avrebbe tentato il gesto estremo, dalle prime indiscrezioni trapelate, ingerendo una massiccia dose di farmaci. Immediata la chiamata ai soccorritori che, fortunatamente, sono riusciti ad intervenire in tempo trasportando la minore in ospedale a Cassino per le cure del caso ed evitando il tragico epilogo.

A Ceccano, invece, un uomo di 68 anni ha provato a togliersi la vita. Anche in questo caso il peggio è stato evitato dall’arrivo dei sanitari del 118 che lo hanno preso in cura e trasferito nel reparto di SPDC di Cassino, unico superstite nel pieno di un’emergenza sociosanitaria che continua ad essere ignorata da politica ed istituzioni.

In Ciociaria in appena 40 giorni si sono registrati nove suicidi. Dall’8 maggio al 17 giugno questa provincia martoriata conta nove vite spezzate nel silenzio e nell’indifferenza generale. Sei erano ragazzi giovanissimi, tra i 16 ed i 34 anni. 

Ancora morti sul lavoro in provincia di Frosinone

Aperta un’indagine per l’incidente costato la vita a Vincenzo De Lorenzis

Ci sarebbero degli indagati (come atto dovuto per svolgere le verifiche necessarie a ricostruire la dinamica) per l’incidente avvenuto ieri in un’azienda di Ceprano e costato la vita a Vincenzo De Lorenzis, operaio 58enne di Pontecorvo, colpito alla testa da una trave in acciaio.

La procura di Frosinone ha quindi aperto ufficialmente un’inchiesta e disposto il sequestro del mezzo sul quale lo sfortunato dipendente stava lavorando e dell’area dove si è verificato l’incidente. A questo si è aggiunto l’esame autoptico che si svolgerà molto probabilmente domani. Ad accertare fatti, dinamica e circostanze, saranno gli ispettori dello Spresal unitamente ai carabinieri della Compagnia di Pontecorvo e della stazione di Ceprano, agli ordini del capitano Bartolo Taglietti.

Vincenzo De Lorenzis, sposato e padre di tre figli, ieri mattina poco dopo le 11, mentre stava manovrando un muletto al’interno di un’azienda di via Cornete, alla periferia di Ceprano, è stato colpito alla testa da un’enorme trave in acciaio. Inutile ogni soccorso e l’arrivo di un elicottero dell’Ares 118 sul posto. La notizia della sua morte ha profondamente colpito non solo i colleghi di lavoro ma anche la comunità pontecorvese.

Si accascia e muore mentre lavora in un noto stabilimento, stroncato da un malore

Tragedia all’interno di un noto stabilimento industriale della città dei Papi. Stando a quanto accertato dai Carabinieri giunti sul posto insieme ai sanitari del 118 un uomo, dipendente di una ditta esterna che ha in appalto alcuni servizi, sarebbe stato stroncato da un malore durante il turno di lavoro. Saranno gli accertamenti medico-legali a confermare la circostanze.

La vittima, classe ’67 nato Colleferro, si è accasciata al suolo sotto gli occhi dei colleghi. Inutile ogni manovra di rianimazione messa in atto da medici e paramedici. Per l’uomo non c’è stato nulla da fare. Più o meno nelle stesse ore della mattinata, un’altra tragedia sul lavoro. A Ceprano un operaio di 58 anni di Pontecorvo sarebbe stato colpito alla testa da una trave in acciaio. Mentre stava manovrando un muletto, la trave lo avrebbe schiacciato.

Simula di essere investito e pretende soldi: almeno quattro le “vittime” della truffa

Diverse le segnalazioni relativamente ad un uomo, sembrerebbe residente ad Alatri, che in circostanze ben distinte e con persone differenti, ma con le medesime dinamiche, ha provato a mettere in atto vere e proprie truffe, riuscendo in alcuni casi a compiere il raggiro.

L’uomo, descritto dai malcapitati come alto, magro, capelli brizzolati, sulla quarantina, si aggira per il centro storico della città di Alatri, solitamente quando le attività commerciali sono chiuse, ovvero dopo le 13:00, dopo le 20:00, il giovedì, giorno di chiusura settimanale. Dal racconto delle presunte “vittime” emerge che il furbetto simula di essere investito dall’auto in transito, avvicinandosi a questa ed al cui passaggio darebbe una ginocchiata oppure un pugno sulla carrozzeria, lato passeggero, per attirare l’attenzione del conducente e rendere credibile l’evento. A questo punto si butterebbe a terra. Chi guida si arresta per prestare soccorso e capire cosa sia successo ma, ovviamente, diventa difficile mantenere la lucidità in un momento così concitato.

Il truffatore fa leva proprio sul turbamento del guidatore e mette in scena il suo copione: puntualmente rifiuta ogni tipo di intervento, dagli operatori sanitari alle forze dell’ordine, esterna uno stato confusionale, tra paura e dolore che lamenta per la fantomatica botta che avrebbe preso.

Fa passare qualche minuto, stando attento a non far calare il livello di tensione creatasi, e tira fuori un tablet rotto, asserendo che il dispositivo elettronico sia distrutto a causa dell’investimento ed essendo particolarmente necessario al figlio studente ed alla moglie, pretende dei soldi per ricomprare un portatile nuovo, tentando di convincere l’interlocutore che non intende sporgere denuncia per l’accaduto, così si evita di mettere in mezzo l’assicurazione, l’avvocato e la conseguente applicazione del Codice della Strada.

Praticamente porta a credere che stia facendo un favore a chiedere “solamente” i soldi del tablet rotto per cui l’ignaro malcapitato, in buona fede, rischia di caderci con tutte le scarpe. Ed in effetti c’è chi, inconsapevolmente, ha sborsato dei soldi. Almeno quattro le persone truffate, tutte raccontano la stessa versione: il luogo preferito dal truffatore per farsi investire è nei pressi della chiesa di San Francesco oppure Porta San Pietro. 

Come sempre le forze dell’ordine raccomandano di richiedere il loro intervento in questi casi, possibilmente in maniera discreta, senza destare sospetti, soprattutto quando persone ignote pretendono denaro contante, che sia per riparare uno specchietto retrovisore, un tablet o via dicendo: la presenza in loco degli agenti di Polizia Locale, Carabinieri, Polizia di Stato, consente quantomeno di identificare il soggetto o i soggetti che intendono mettere in pratica la truffa. Massima attenzione.

Guarda la puntata precedente con Frosinone News qui

Continua a leggere su radioroma.tv

Leggi Anche

Cattivissimo – Puntata di Mercoledì 17 Luglio 2024

A Cattivissimo oggi diamo dei consigli per i primi appuntamenti amorosi. Ad istruirci è...

Sotto Le Stelle del Cinema Romeno, il festival a Roma

Il cinema romeno è passato da Roma. Tra il 5 e il 7 Luglio...

The Passenger – Puntata di Martedì 16 Luglio 2024

A The Passenger non perdiamo di vista l'attualità internazionale commentando insieme ad Alessandro Fornaciari...

Troppe morti in strada, il presidio dei cittadini: “Serve più sicurezza”

Troppe morti in strada, il presidio dei cittadini per "una città più sicura" Ospite in...

ARTICOLI CORRELATI

Cattivissimo – Puntata di Mercoledì 17 Luglio 2024

A Cattivissimo oggi diamo dei consigli per i primi appuntamenti amorosi. Ad istruirci è...
00:12:20

Sotto Le Stelle del Cinema Romeno, il festival a Roma

Il cinema romeno è passato da Roma. Tra il 5 e il 7 Luglio...

The Passenger – Puntata di Martedì 16 Luglio 2024

A The Passenger non perdiamo di vista l'attualità internazionale commentando insieme ad Alessandro Fornaciari...