28.5 C
Roma

L’approfondimento del venerdì a Non solo Roma con “Il Faro Online”

Operaio morto a Latina, Ugl Lazio: “Ancora un incidente sul lavoro, è un bollettino di guerra”

Ospite in collegamento Clarissa Montagna, redazione “Il Faro Online

“Ancora un incidente sul lavoro, ancora una morte bianca, ancora un episodio di quello che ormai, per numeri, è diventato un bollettino di guerra”.

Così l’Ugl Lazio esprime cordoglio per la morte dell’operaio di 38 anni avvenuta sul cantiere di una azienda di logistica in località Borgo Santa Maria, nella periferia di Latina.

“In primis – sottolineano il segretario Ugl Lazio Armando Valiani e Wladymiro Wysocki, responsabile Ugl Lazio per la sicurezza nei luoghi di lavoro – vogliamo stringerci attorno al dolore della famiglia del giovane operaio esprimendo le più sentite condoglianze, in seconda battuta, torniamo come sindacato a chiedere alle istituzioni di scelte più coraggiose per garantire a chi lavora sui cantieri e in ogni altro luogo di poter preservare la propria salute. Riteniamo che ormai non si possa più prescindere dalla formazione di una nuova cultura che parte dalle scuole dove è necessario insegnare la sicurezza sul lavoro come vera e propria materia”.

I dati sugli infortuni

Il sindacato mostra i numeri resi noti solo due giorni fa dall’Inail: “il 3 giugno l’INAIL ha comunicato i nuovi dati aggiornati sugli infortuni nei primi quattro mesi dell’anno 2024, facendo un confronto con lo stesso periodo del 2023. Nei primi quattro mesi gli infortuni registrati sono stati 193.979 rispetto ai 187.324 del 2023, un aumento di 6.655 casi (+ 3,6%), con esito mortale sono 268 che rispetto allo stesso periodo sono aumentati di quattro casi.

Solo il mese di aprile di questo anno le denunce di infortunio sono aumentate del 2,1% nella gestione del settore dell’industria e servizi, un aumento del 2,7% per l’agricoltura, un + 8,9% nel Conto Stato. Incrementi impressionanti in tutti quei settori che per la classificazione Ateco sono definiti a rischio alto, ovvero, + 20% noleggio e servizi di supporto alle imprese, + 19,2% nella Sanità, + 18,7% nel settore delle Costruzioni, nel trasporto e magazzinaggio si registra un + 11,7% e Commercio + 11,6%”.

“Dati – concludono Valiani e Wysocki – che devono allarmare e dare una scossa forte a tutte le istituzioni poiché viviamo una emergenza che interessa tutti e tutto il territorio nazionale e alla quale dobbiamo dare una risposta netta e concreta subito”.

Parco Archeologico di Ostia antica: dai nuovi scavi risorge la Roma imperiale

Nuovi frammenti archeologici di oggetti utilizzati nella vita imperiale e legati ai rituali del culto emergono dagli scavi nell’Area Sacra del Parco archeologico di Ostia antica. La scoperta, dopo il recupero di due frammenti dei Fasti Ostienses venuti alla luce l’anno scorso, è avvenuta nel corso di un recente intervento, attuato con fondi Cipe, e finalizzato alla risistemazione generale dell’area per la sua prossima riapertura al pubblico con il restauro dei templi e il ripristino delle canalizzazioni che garantivano lo smaltimento delle acque meteoriche.

Durante lo svuotamento di un pozzo, posto davanti alla scalinata del tempio di Ercole, profondo circa 3 metri e ancora pieno d’acqua, è emersa una cospicua quantità di reperti databili in gran parte tra la fine del I e il II secolo d.C., molto ben conservati in quanto immersi in un fango povero d’ossigeno. Si tratta di ceramiche di varia tipologia, anche miniaturistiche; di lucerne, di frammenti di contenitori in vetro, lacerti di marmo, ossa animali combuste e noccioli di pesca, sicuramente utilizzati in specifici rituali sacri all’interno dell’area archeologica.

Il ritrovamento di ossa combuste conferma in primo luogo lo svolgimento nel santuario di sacrifici animali (maiali e bovini, certamente), mentre le ceramiche comuni, anch’esse recanti tracce di fuoco, indicano che la carne veniva cotta e consumata durante i banchetti in onore della divinità. I resti di uno o più pasti rituali furono gettati nel pozzo, gli ultimi verosimilmente quando se ne era ormai dismessa la funzione.

Leggi tutti i dettagli qui.

Più collegamenti per le isole pontine: tratta Anzio-Ponza già attiva

La Regione Lazio, attraverso un atto che modifica e integra il contratto per l’affidamento dei servizi pubblici di cabotaggio marittimo di collegamento con le isole dell’arcipelago pontino, ha anticipato di 15 giorni l’entrata in servizio della tratta Anzio-Ponza, prevista per il 14 giugno 2024, rendendola attiva già dal 31 maggio 2024.

“Andiamo incontro alle richieste delle Amministrazioni delle isole pontine con le quali siamo in stretto contatto per poter migliorare e potenziare i collegamenti di una meta turistica per eccellenza, ma anche per facilitare gli spostamenti di tutti quei residenti che ogni giorno, anche per esigenze lavorative, devono utilizzare queste tratte”, dichiara l’assessore ai Trasporti e alla Mobilità della Regione Lazio, Fabrizio Ghera.

I collegamenti

Nello specifico quest’anno l’entrata in vigore del servizio da Anzio a Ponza (e viceversa) è stato attivato per il periodo 31 maggio 2024 – 29 settembre 2024 e assicurerà i collegamenti con l’isola tutti i giorni attraverso le partenze da Anzio la mattina alle 8.45 e da Ponza verso Anzio alle 17,30 con il raddoppio del servizio nei giorni di venerdì e domenica.

Continua a leggere su radioroma.tv

Leggi Anche

Show Time – Puntata di 17 Giugno 2024

Nella puntata di Show Time di lunedì 17 giugno con Paciullo in apertura si...

Speciale EdilExpo 2024 – Radio Roma c’è! Parte Sei

Sesta puntata dello spazio dedicato ai professionisti dell’Edilizia: oggi, per EdilExpo 2024, debuttano sul...

Arriva il ciclone africano, 40 gradi a Roma

Stop alle fresche serate di questo mese di giugno: da oggi nel Lazio, e...

A Casa di Amici – Puntata di Lunedì 17 Giugno 2024

https://rumble.com/embed/v4zq2tp/?pub=1bjcm7 Primo appuntamento della settimana con “A Casa di Amici”, il salotto di Radio Roma,...

ARTICOLI CORRELATI

Show Time – Puntata di 17 Giugno 2024

Nella puntata di Show Time di lunedì 17 giugno con Paciullo in apertura si...
00:11:28

Speciale EdilExpo 2024 – Radio Roma c’è! Parte Sei

Sesta puntata dello spazio dedicato ai professionisti dell’Edilizia: oggi, per EdilExpo 2024, debuttano sul...
00:01:07

Arriva il ciclone africano, 40 gradi a Roma

Stop alle fresche serate di questo mese di giugno: da oggi nel Lazio, e...