33.8 C
Roma

Scuola aperta anche d’estate, Valditara firma il decreto: cosa cambia

A scuola anche d’estate, per la gioia di alcuni genitori in difficoltà a destreggiarsi tra figli, lavoro e altri impegni nei tre mesi che vanno da giugno ad agosto. Il nuovo decreto firmato dal ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara, infatti, aggiunge ulteriori fondi destinati a potenziare l’aggregazione, l’inclusione e la socialità con dei corsi pensati appositamente per il periodo estivo.

A scuola durante le vacanze, nuovi fondi per i progetti estivi

Il decreto, firmato dal Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, assegna 400 milioni di euro per potenziare le competenze, promuovere l’inclusione e favorire la socialità durante la pausa estiva delle lezioni. Il finanziamento, destinato agli anni scolastici 2023/24 e 2024/25, è rivolto sia alle scuole primarie che alle scuole secondarie statali e paritarie non a scopo di lucro.

Le risorse, aumentate di 80 milioni di euro rispetto al periodo precedente, consentiranno di avviare percorsi che coinvolgeranno da 800 mila a 1,3 milioni di studenti, con un totale di 1,714 milioni di ore di attività supplementari. Le scuole potranno allargare ulteriormente il numero di beneficiari e la durata dei percorsi attraverso accordi con enti locali, università, organizzazioni di volontariato, associazioni sportive e famiglie, seguendo le migliori pratiche già adottate grazie all’autonomia scolastica. Questo è quanto stabilito dalla circolare appena emessa dal Ministro.

Ha dichiarato in merito il ministro Valditara: “Lo avevamo promesso lo scorso anno e ora, anche grazie a un incremento sostanzioso dei fondi, siamo in grado di mettere in campo un Piano estate ampliato e rinnovato. Il nostro obiettivo è una scuola che sia punto di riferimento per gli studenti e per le famiglie anche d’estate, con sport, attività ricreative, laboratori o attività di potenziamento, ricorrendo a tutte le sinergie positive possibili, dagli enti locali alle associazioni del terzo settore”.

Ha aggiunto: “Una scuola che sia sempre più un luogo aperto, parte integrante della comunità per tutto l’anno, realizzando attività di aggregazione e formazione soprattutto per i bambini e i ragazzi che, in estate, non possono contare su altre esperienze di arricchimento personale e di crescita a causa delle esigenze lavorative dei genitori o di particolari situazioni familiari”.

Continua a leggere su radioroma.tv

Leggi Anche

Edilizia, boom del settore dopo gli anni del Covid. Adesso però nel futuro c’è il rischio di uno stop – Extra – Mercoledì 19...

In questa puntata light di Extra, Claudio Micalizio propone un dossier sullo stato di...

Non solo Roma – Puntata di Giovedì 20 Giugno 2024

Non solo Roma con Elisa Mariani - Puntata di Giovedì 20 Giugno 2024 Roma, va...

Show Time – Puntata di Giovedì 20 Giugno 2024

Nella puntata di Show Time di giovedì 20 giugno con Danilo Brugia e Paciullo...

Bambini come cavie, gli scandali nel mondo gender – Camelot – Puntata di mercoledì 19 giugno 2024

Negli Stati Uniti un giornalista, Michael Schellenberger, ha pubblicato le conversazioni private tra medici...

ARTICOLI CORRELATI

Edilizia, boom del settore dopo gli anni del Covid. Adesso però nel futuro c’è il rischio di uno stop – Extra – Mercoledì 19...

In questa puntata light di Extra, Claudio Micalizio propone un dossier sullo stato di...

Non solo Roma – Puntata di Giovedì 20 Giugno 2024

Non solo Roma con Elisa Mariani - Puntata di Giovedì 20 Giugno 2024 Roma, va...

Show Time – Puntata di Giovedì 20 Giugno 2024

Nella puntata di Show Time di giovedì 20 giugno con Danilo Brugia e Paciullo...